Ti sento

Ti sento

Una storia sulla fragilità e la scoperta di sé negli anni tempestosi e splendidi dell’adolescenza

Tutti adorano Edoardo Marconi, il bello della scuola: mascella squadrata, occhi intensi, posa perfino come modello. Lo adora Susanna, la sua ragazza, prima che lui la lasci malamente. Lo adora Vincy, il suo migliore amico, che lo considera quasi un supereroe. E così il resto della scuola.

Perché Edoardo non solo è affascinante, ma ha anche qualcosa di unico, che suscita ammirazione negli altri: non è capace di provare dolore. Un superpotere che gli permette di girare a petto nudo in inverno e di non farsi fermare da nessun incidente. Ma questo superpotere in realtà è una malattia. E anche una maledizione, secondo Aurora. Per lei Edoardo non è capace di provare niente. Non le sensazioni, non le emozioni o i sentimenti. E invece Aurora sente così tanto. Sente il divorzio dei genitori; il peso del fallimento del padre; l’amarezza del suo stesso fallimento, quando perde per un soffio il posto da primo violino alla scuola di musica. Perfino la tristezza di Susanna, lasciata da Edoardo. Aurora sente tutto, e tutto si trasforma in una rabbia che alla fine trabocca, con un pugno sul naso del ragazzo. È allora che tutto cambia. Perché, per la prima volta in diciassette anni, Edoardo quel pugno lo sente. Per la prima volta nella sua vita, Edoardo sente qualcosa.

  • Perché attraverso una storia di crescita e scoperta di sé si potrà indagare il tema della malattia nelle sue varie forme.

     

  • Per scoprire insieme come la scienza possa essere protagonista non solo nella ricerca ma anche nelle storie che raccontiamo (libri, film, serie tv).

La scienza sullo schermo (film e serie TV)

Cosa c’entra la scienza con le serie TV? Molto più di quanto possiamo pensare. Da epidemie zombie a futuri distopici in cui la tecnologia prende il sopravvento, passando per parchi a tema dove i dinosauri (o robot con sembianze umane) tornano a camminare, la scienza permea i nostri racconti. I protagonisti di The Big Bang Theory sono fisici, biologi e ingegneri, in Stranger Things per errore gli scienziati creano un sottomondo in grado di distruggerci, in Sex education si parla di corpo, di amicizia, di sessualità a livello scientifico ed emozionale, e in Breaking Bad (ma anche in Harry Potter) di chimica estrema. In questo incontro scopriremo come si parla di scienza nelle storie che ci circondano. Cosa è inventato, cosa è vero e cosa verosimile?

 

Quando il DNA cambia: supereroi o malattie genetiche?

Che cosa sono le malattie genetiche? Quando un gene all’interno del nostro DNA va incontro a una mutazione, i risultati possono essere molti e molto diversi tra loro. Come si convive con una malattia genetica? Quali sono le patologie che possono colpire gli esseri umani? Alcune di queste condizioni hanno stimolato l’immaginario collettivo e sono state raccontate in libri, film o serie TV. In questo laboratorio sveliamo come si può parlare di malattia in una storia di finzione.

Libri per le stesse classi