Il giardino dei desideri

Il giardino dei desideri

Se dalle stelle cadenti potessero nascere germogli, riusciremmo a realizzare i nostri desideri?

«Un romanzo soave fatto della stessa materia dei sogni. Da leggere. E forse da meditare.»
Igiaba Scego, ‘Internazionale’

«Una stella cadente può essere l’inizio di una fantastica avventura.»
Davide Morosinotto, autore Premio Andersen di Il rinomato Catalogo Walker & Dawn

Nessuno lo sa. Ma le stelle cadenti, in realtà, sono semi. Quei piccoli sassi neri che chiamiamo meteoriti, una volta finiti sulla Terra possono essere raccolti, piantati e coltivati. È difficile, ma con le opportune cure germogliano. E il loro fiore luminoso e magico fa avverare i sogni delle persone. È il fiore dei desideri. Tra i boschi degli Appennini esisteva un giardiniere di stelle che aveva compreso come prendersi cura di queste piante scintillanti e delicate, ma dopo la sua mortil segreto andò perduto. Per molto tempo le piante da lui coltivate non sbocciarono, i desideri rimasero dormienti. Poi arrivarono Davide e Martina, e scoprirono che maneggiari sogni delle persone è più difficile di quanto si pensi. Ma anche molto ma molto più avventuroso

  • Perché attraverso una storia damicizia e un’avventura fantastica racconta il valore dellaltruismo, il peso delle scelte e della diversità.

5primaria e 1a, 2a e3secondaria di primo grado

Gioco di ruolo con le emozioni

A partire dalla storia del romanzo, si ragionerà in modo ludico sulle nostre competenze socio-emotive. Attraverso un gioco di ruolo, vivremo in classe un esperimento che ci porterà a riflettere su che cosa significa desiderare e avere sogni, cos’è l’egoismo e cosa comporta, e come è possibile praticare la generosità e l’empatia.

4a e 5primaria; 1a, 2a e 3secondaria di primo grado

Laboratorio di poesia

Per capire meglio noi stessi e le nostre azioni, a volte occorre andare a fondo nei nostri desideri più profondi. Lo faremo insieme, attraverso un laboratorio di scrittura poetica su questo tema, per scoprire i nostri sogni e per pensarne uno comune al gruppo classe.

Libri per le stesse classi